Il tuo ordine

Offerta limitata: con Plus rendi il tuo Pass rimborsabile al 100 % GRATIS.Acquistalo ora →

:
:
:
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Itinerario gastronomico della Spagna

 

Tutto ciò che la Spagna fa, lo fa con passione. Il ballo flamenco, l'architettura imponente, le antiche tradizioni e le nuove abitudini. Il cibo spagnolo non fa eccezione, quindi iniziamo il nostro itinerario per scoprire la Spagna a morsi.

L'itinerario in breve

 

Fai clic qui o sulla mappa per visualizzare questo percorso nel nostro pianificatore di viaggio.

Città visitate in questo viaggio:

 

Per questo itinerario consigliamo:

  • Pass Interrail: Spagna
  • Giorni di viaggio: 8 giorni in 1 mese
Fideua

Barcellona

 

L'energia che permea Barcellona è evidente, ma la qualità e l'abbondanza di alternative culinarie del capoluogo catalano non sono seconde a nessuno. Prendi per mano il cibo e lasciati guidare.

 

Cosa mangiare: pesce. Scegliere un solo piatto è impossibile, ma se ti trovi a Barcellona non puoi lasciarti scappare i piatti di pesce. Da un antipasto di calamares (calamari fritti) ai  fideuà al pesce (piatto simile alla paella ma con corti spaghetti al posto del riso), si va sempre sul sicuro. Non rimane che accompagnare il tutto con un bicchiere di cava frizzante delle colline che circondano la città.

 

Consiglio dei locali: se hai un budget limitato, i mercati e i bar che vendono tapas saranno i tuoi compagni di viaggio. Visita il Mercado de la Boquería per scoprire la vertiginosa varietà di cibo locale semplice e saporito.

Se vuoi visitare la Spagna durante l'Itinerario gastronomico definitivo, puoi raggiungere Barcellona da Tolosa.
Paella

Valencia

 

Valencia è una perla della costa orientale della Spagna. Spesso sottovalutata come alternativa a Barcellona, questa città balneare occupa un posto di rilievo nella tradizione gastronomica spagnola.

 

Cosa mangiare: paella. Uno dei piatti che per primi vengono in mente quando si pensa alla Spagna è l'immancabile paella. Valencia è in realtà il luogo di nascita di questa pietanza a base di riso, colorato dallo zafferano e insaporito da carne di pollo e coniglio, oltre che da diversi tipi di fagioli, nella sua versione originale. Fin dalla sua ideazione, sono comparse innumerevoli varianti, tra cui di pesce, mista e al nero di seppia.

 

Il cocktail tipico da non perdere è l'agua de Valencia, un mix fresco e leggermente frizzante di cava, vodka, gin e spremuta di arance di Valencia appena fatta.

 

Consiglio dei locali: nelle giornate più calde, rinfrescati con un bicchiere di horchata in una delle horchaterías  della città dedicate alla vendita di questa bevanda fresca e lattiginosa a base zigolo dolce. I più golosi apprezzeranno particolarmente i dolci noti col nome di fartons, protagonisti delle colazioni valenciane.

Pescaito Frito

Siviglia

 

Talvolta, a Siviglia sembra di tornare indietro nel tempo. Il capoluogo dell'Andalusia ha un'atmosfera unica, creata dalla fusione di influenze artistiche e culturali nel corso dei secoli. Inoltre, è un punto di incontro delle numerose specialità della regione, alcune delle quali sono profondamente radicate nella cultura spagnola.

 

Cosa mangiare: pesce fritto. La regione spagnola dell'Andalusia ha una costa abbastanza lunga da rivaleggiare con la sua storia marittima, per cui, durante il tuo soggiorno a Siviglia, inevitabilmente ti ritroverai in una freiduría (friggitoria di pesce) a gustare del pescaíto frito. Oltre alle immancabili alici, troverai gamberi, calamaripuntillitas (calamaretti), tra gli altri piatti presenti in tutta la città.

 

Un prodotto proveniente dall'area di Siviglia e che non si può non menzionare è il famigerato jamón ibérico. Amato in tutta la Spagna, questo prosciutto stagionato pregiato è d'obbligo quando si viaggia nella regione.

 

Se la tua visita è in estate, assicurati di provare il vino estivo! Il tinto de verano, che significa letteralmente "vino rosso d'estate", è una rinfrescante miscela di vino rosso e soda da bere quando le temperature sono cocenti.

 

Consiglio dei locali: fai un'uscita giornaliera a sud verso la città di Cadice per piatti di pesce ancora più prelibati. Le tortillitas de camarones (frittate di calamari) sono la specialità locale. Sulla via del ritorno, puoi fare tappa a Jerez de la Frontera per una degustazione di sherry. 

Sulla strada per Madrid, la tappa successiva dell'itinerario, puoi scegliere di fermarti a Córdoba per cenare con salmorejo (una fredda purea di pomodoro, aglio, pane e olio d'oliva) e flamenquín (un involtino fritto di prosciutto e lombo di maiale non troppo diverso da un cordon bleu) e visitare la famosa Mezquita de Córdoba prima di proseguire.
Tapas

Madrid

 

La scena della ristorazione di Madrid si anima di notte, con un'atmosfera energetica che permea le serate nel cuore della Spagna. Ai madrileni piace mangiare tardi e una cena può protrarsi fino a tarda sera. Prenditi il tuo tempo e goditi ogni minuto.

 

Cosa mangiare: tapas. Situata nel centro geografico e politico del paese, Madrid attinge alle migliori ricette di ogni angolo della Spagna. Non accontentarti di un solo piatto quando puoi passare da un ristorante all'altro e provare le diverse specialità di ognuno. Tortilla de patata (frittata di patate), formaggio manchegopatatas bravas (patate fritte con salsa piccante), conservas (pesce e altre specialità sottolio), e l'elenco continua.

 

A Madrid, i pasti vengono spesso accompagnati da un vermouth, ma puoi anche assaporare delle cañas, birre servite in piccoli bicchieri in qualsiasi bar e ristorante.

 

Consiglio dei locali: visita il Mercado de San Miguel, un singolare edificio dalle pareti in vetro nel centro della città, riservato alla vendita dei prodotti regionali più freschi e di qualità della Spagna. Se ti senti ispirato, puoi provare il cochinillo (maialino da latte) nel ristorante più vecchio del mondo, il Sobrino de Botín.

Pintxos 2

San Sebastián

 

San Sebastián, o Donostia come viene chiamata in lingua basca, è una mecca culinaria sulla costa settentrionale della Spagna. Grazie alle stelle Michelin e a un'avvolgente varietà di specialità locali, le meraviglie gastronomiche sono sempre alla tua portata.

 

Cosa mangiare: pintxos.Quando entrerai in uno dei vivaci bar di San Sebastián, verrai sicuramente accolto da un mare di stuzzicadenti che sorreggono con cura un carnevale di ingredienti in bilico su piccole fette di pane. Ognuno di questi pintxos ti poterà in un viaggio di sapori, specchio del meglio della cucina di questa regione. Prendi quello che vuoi e conserva gli stuzzicadenti per sapere a quanto ammonterà il tuo conto finale. Il txakoli, vino secco e aspro tipico della regione basca, si abbina perfettamente a queste prelibatezze salate.

 

Consiglio dei locali: se hai tempo, concediti una visita a una sidreria basca sulle colline fuori città. Qui, cibo e sidro scorrono liberamente per tutta la sera, rendendolo il posto perfetto per un'uscita con gli amici. Nelle sidrerie, il piatto più richiesto è la txuleta, una bistecca con l'osso.

Se vuoi visitare la Spagna durante l'Itinerario gastronomico definitivo, puoi raggiungere Bordeaux da San Sebastián.

Inizia a sognare le tue avventure gastronomiche

 

Una vita non è sufficiente a scoprire tutti i segreti culinari d'Europa, quindi è questo il momento giusto per iniziare a sognare. Dai un'occhiata al nostro Itinerario gastronomico definitivo, una solida base da cui partire per scoprire immancabili prelibatezze gastronomiche. Come dicono in Spagna, ¡Provecho!