SALDI PRIMAVERILI: ottieni il 15% di sconto sui pass fino al 5 marzo. Approfitta subito dell'offerta →

Giorni
g
Ore
o
Minuti
m
Secondi
s
Il tuo ordine

Itinerario gastronomico in Francia

 

Dalle tovaglie bianche dell'alta cucina parigina ai vivaci bouchon di Lione, la Francia può offrirci un mondo di sapori. Questa enorme varietà, a volte, può persino intimorire, ma se provi tutto quello che ti incuriosisce, non potrai sbagliare!

 

Fai clic qui o sulla mappa per visualizzare questo percorso nel nostro pianificatore di viaggio.

Città visitate in questo viaggio:

 

1. Bordeaux

2. Bretagna e Normandia

3. Parigi

4. Strasburgo

5. Dijon

6. Lione

7. Provenza

8. Tolosa

 

Per questo itinerario consigliamo:

  • Pass Interrail: Pass Francia
  • Giorni di viaggio: 8 giorni in 1 mese
entrecote

Bordeaux

 

Se il tuo radar del vino ha suonato, è perché iniziamo il nostro itinerario da Bordeaux. Ovunque ci siano abbondanti quantità di vino rosso, ci saranno sicuramente dei piatti di carne altrettanto deliziosi con cui abbinarlo, e Bordeaux non fa eccezione.

 

Cosa mangiare: Entrecôte à la bordelaise. Quando si visita Bordeaux, questa bistecca condita con salsa al vino rosso, scalogno  e burro è l'abbinamento perfetto per i vini della regione a base di cabernet sauvignon e merlot. Se preferisci un pasto sostanzioso senza carne, diverse preparazioni di cèpes, un fungo locale, faranno sicuramente al caso tuo.

 

Consiglio dei locali: una specialità che si trova in tutta la Francia è il delizioso confit de canard, anatra cotta nel suo stesso grasso. Il sud-ovest della Francia è il luogo di nascita di questo piatto appetitoso. Approfitta del soggiorno a Bordeaux e dintorni per provarlo!

Se vuoi visitare la Francia come parte dell'Itinerario gastronomico definitivo,  puoi raggiungere Bordeaux da San Sebastián.
galette

Bretagna e Normandia

 

Mentre ti dirigi verso il nord-ovest del paese, incontrerai città e villaggi pittoreschi e storici la cui attenzione culinaria risiede nella semplicità. I piatti gustosi che gusterai qui sono preparati con verdure e frutti di mare locali.

 

Cosa mangiare: Galette e crêpes. Tutti sanno che le crêpes si possono trovare in qualsiasi angolo di Parigi, ma se cerchi l'origine di queste crêpes sottili e versatili, scoprirai che la regione della Bretagna, amante del grano, è il posto migliore per provare innumerevoli varianti delle salate galettes di farina di grano saraceno o delle dolci crêpes di farina di grano. Il nord-ovest della Francia è anche un importante produttore di prodotti lattiero-caseari. Per questo motivo, troverai latte, burro, creme e formaggi che arricchiscono questa cucina favolosa. In Normandia, puoi provare il formaggio camembert nella sua terra d'origine. Infine, la vicinanza al mare permette di degustare impressionanti piatti di frutti di mare, vassoi di pesce fresco serviti freddi su un letto di ghiaccio.

 

Consiglio dei locali: in Bretagna e in Normandia si coltiva una grande quantità di mele, e questo si riflette anche sulla cucina. Una grande quantità di mele viene impiegata nella produzione di bevande come il sidro e il calvados, un'acquavite di mele. Entrambi tendono a svolgere un ruolo importante negli stufati locali. Naturalmente, le mele costituiscono anche la base per gustosi dolci e altri dessert.

boulangerie

Parigi

 

Per alcuni è la città della luce, mentre per altri è la città dell'amore. Gli amanti della gastronomia, invece, hanno ciascuno la propria idea di ciò che contraddistingue Parigi, questo perché è una città che ne ha davvero per tutti i gusti. Brasserie e bistrot informali si trovano sempre dietro l'angolo di alcuni dei migliori (e più costosi) ristoranti del mondo. Caffè, panetterie e cioccolaterie affollano le strade. Ai parigini piace molto stare in giro, quindi quando arrivi a Parigi, segui il loro esempio.

 

Cosa mangiare: Tutto. Scegliere una o anche solo una selezione di cose da mangiare a Parigi è praticamente impossibile. C'è così tanto buon cibo qui che potremmo scrivere un'altra guida interamente dedicata al cibo della capitale francese. Parigi è una fusione di cucina tradizionale, specialità regionali provenienti da tutto il paese, influenze internazionali e tecniche moderne e innovative riservate ai ristoranti più sofisticati. Un consiglio è quello di evitare le specialità regionali citate in questo itinerario, per quanto allettanti, perché potrai assaggiarle nella loro regione d'origine. Parigi è comunque un ottimo posto per provare specialità nazionali come l'hachis parmentier, il croque monsieur, i macarons e l'onnipresente baguette.

 

Consigli dei locali: inizia ogni giornata con un dolce diverso delle boulangerie locali. Le boulangerie parigine si trovano ovunque e presentano infinite varianti di baguette, croissant, pain au chocolat, éclair e molto altro ancora.

 

Per un buon rapporto qualità-prezzo, cenare in una brasserie potrebbe essere un'ottima opzione. Potrai assaggiare piatti tipici parigini come la bistecca alla francese o la zuppa di cipolle. Detto questo, non lasciare che il prezzo ti scoraggi dal provare un'esperienza completa di un ristorante parigino. Molti locali offrono un'opzione di menu prix-fixe o "a prezzo fisso" che ti permette di rispettare il tuo budget pur cenando tra le strade scintillanti nel cuore di Parigi.

Se hai tempo a sufficienza, dirigiti a est di Parigi e concediti un soggiorno di uno o due giorni nella regione della Champagne, dove potrai degustare uno dei migliori vini spumanti del mondo. Puoi raggiungerla con il treno che circola regolarmente tra Parigi e Reims.
choucroute

Strasburgo

 

Lungo il confine franco-tedesco si trova la regione dell'Alsazia, un'area che storicamente ha affrontato diverse annessioni, dando vita a un ibrido unico che si può osservare nell'architettura, nella lingua e, naturalmente, nel cibo.

 

Cosa mangiare: Flammekueche. A volte caratterizzata come una pizza alsaziana, questa focaccia è condita con crème fraîche, formaggio, cipolle e lardo. Diverse varianti prevedono l'aggiunta di altri ingredienti come funghi o formaggio groviera. I buongustai apprezzeranno i crauti, un piatto tedesco a base di cavolo e una varietà di carni e salsicce.

 

Consigli dei locali: i dolci e le crostate delle panetterie di Strasburgo sono una colazione eccezionale che farà iniziare la giornata con il piede giusto. Vale la pena provare anche la quiche della vicina Lorena, un tipo di torta salata ripiena di uova, verdure e/o carne. Se la quiche ti incuriosisce particolarmente, non esitare a trascorrere una giornata a Metz per provarla in prima persona.

 

Mentre in gran parte della Francia un buon vino è la bevanda preferita per accompagnare un pasto, a Strasburgo è altrettanto facile bere una delle birre locali. Se ti piace il vino, il riesling e il gewürztraminer sono tra i più popolari.

coq au vin

Digione

 

Dijon è la capitale della Borgogna, un'altra leggendaria regione vinicola nota per i classici piatti francesi. Fai una sosta qui sulla strada verso sud per assaporare la ricchezza della cucina rustica della Borgogna. Non dimenticare di provare anche l'omonima senape di Dijon.

 

Cosa mangiare: Coq au vin. Il coq au vin, un piatto famoso a livello internazionale, ha le sue radici proprio qui in Borgogna. Pollo a fuoco lento, verdure e vino rosso si uniscono in una combinazione irresistibile di cui non si può fare a meno. Se le tue papille gustative si sono risvegliate, rimarrai sicuramente colpito anche dal bœuf bourguignon, che beneficia anch'esso di una tecnica di brasatura lenta, ma con l'utilizzo di carne di manzo e verdure diverse.

 

Consiglio dei locali: se pensi di avere abbastanza coraggio, non c'è posto migliore della Borgogna per provare le lumache. Anche se l'idea di mangiare lumache può non piacere subito, la preparazione tradizionale con burro aromatizzato con aglio e prezzemolo è a dir poco paradisiaca.

Se vuoi visitare la Francia come parte dell'Itinerario gastronomico definitivo, puoi raggiungere Lione da Milano.
quenelles

Lione

 

Probabilmente una delle città più golose di tutta la Francia, Lione è particolarmente famosa per i suoi bouchons, piccoli e vivaci ristoranti che servono piatti sostanziosi, un tempo serviti ai lavoratori della seta locali. È stata la casa di molti chef famosi e non è difficile capire perché.

 

Cosa mangiare: Quenelle. Ravioli di pesce o di carne alla lionese immersi in salsa cremosa. Non puoi lasciare Lione senza aver prima provato questo piatto. Lione è anche conosciuta per le sue salsicce e i suoi salumi, quindi anche l'andouillette e il saucisson sono ottime scelte. L'insalata alla lionese offre la possibilità di mangiare "leggero" senza rinunciare al gusto.

 

Consiglio dei locali: dai un'occhiata al mercato di Les Halles de Lyon dove troverai una vasta gamma di venditori ambulanti che offrono solo gli ingredienti più freschi. Questo mercato è una tappa obbligatoria per tutti gli amanti del cibo.

Se vuoi visitare la Francia come parte dell'Itinerario gastronomico definitivo, puoi raggiungere Lione da Milano.
bouillabaisse

Provenza

 

Man mano che ti dirigi più a sud e ti avvicini alla costa mediterranea della Francia, inizierai subito a notare piccoli cambiamenti nella cucina. Gli ingredienti sono un po' più leggeri. Il burro viene sostituito dall'olio d'oliva. Il pesce assume un ruolo più importante, in contrasto con la predominanza del pollame del resto della Francia meridionale. Non appena si vede il mare, è segno che ti stai avvicinando a piatti ricchi di sapore. Puoi assaporare la cucina provenzale in tutta la regione, quindi scegli se soggiornare in città oppure in un piccolo villaggio o in una località balneare se desideri goderti un po' di relax.

 

Cosa mangiare: Bouillabaisse. Una zuppa di pesce con almeno quattro tipi diversi di pesce/molluschi e un brodo colorato di zafferano, questo classico marsigliese stuzzicherà sicuramente le tue papille gustative. Non è chiaro se ci sia mai stato un consenso sui tipi di pesce che si possono usare per preparare questa zuppa, ma puoi discuterne davanti a un bicchiere o due di pastis, un liquore all'anice, mentre aspetti che ti venga servita.

 

Consiglio dei locali: mangia le verdure! Rendi orgogliosa la mamma e prova la gustosa ratatouille in Provenza. Questo piatto composto da melanzane, zucchine, peperoni, pomodori, cipolle, aglio e prezzemolo è una delizia per i vegetariani.

Se desideri visitare la Francia come parte dell'Itinerario gastronomico definitivo, puoi raggiungere Nizza da Genova. Prova l'insalata nizzarda prima di ripartire!
cassoulet

Tolosa

 

L'ultima tappa del nostro itinerario gastronomico francese è Tolosa, a sud della Francia. Il pollame è alla base della cucina tolosana, in particolare l'anatra e l'oca, impiegate per ricchi piatti emblematici come il  foie gras e il confit de canard. A Tolosa troverai il miglior comfort food del Paese.

 

Cosa mangiare: Cassoulet. I fagioli bianchi sono uno dei pochi ingredienti su cui sono tutti d'accordo nell'utilizzare per preparare il cassoulet perfetto. A parte questo, e la tradizionale padella di terracotta che le dà il nome, c'è molto da discutere. A Tolosa, l'anatra confit e la salsiccia di Tolosa fanno risaltare il piatto, ma si possono trovare altre varianti con carne di maiale, oca e/o montone. Per vivere un'esperienza completa, visita l'intera "Cassoulet Belt" di Tolosa, Castelnaudary e Carcassonne e scopri di persona quale variante ritieni sia la migliore!

 

Consiglio dei locali: se hai bisogno di soddisfare la tua voglia di dolce, la fénétra, una torta golosa a base di albicocche, limone e mandorle, è una ricetta tipica e molto gustosa.

Se vuoi visitare la Francia come parte dell'Itinerario gastronomico definitivo, puoi raggiungere Tolosa da Barcellona.

Inizia a sognare le tue avventure gastronomiche

 

Per scoprire tutti i segreti culinari d'Europa non basta una vita, per cui qualsiasi momento è quello giusto per iniziare a sognare. Dai un'occhiata al nostro Itinerario gastronomico definitivo, un'ottima guida alla scoperta delle prelibatezze da non perdere. Come si dice in Francia, bon appétit!